Recensione del Chicco Baby Monitor Classic: scopriamo insieme pregi e difetti.
Pro Contro
  • > Economico
  • > Facile da usare
  • > Buon audio
  • > Qualche interferenza

Mamme, papà, siete in cerca di un valido baby monitor per proteggere il vostro bebè? Analizziamo assieme il Chicco Baby Monitor Classic, cercando di scoprire se questo sia il modello più adatto alle vostre esigenze!

Cominceremo analizzando la struttura, il design e la solidità del prodotto, passando poi all’analisi della scheda tecnica e delle funzionalità specifiche.

Infine, nel paragrafo dedicato alle conclusioni, cercheremo di rispondere a ogni vostro dubbio, indirizzandovi o meno verso l’acquisto del baby monitor! Buona lettura 🙂

Il Walkie Talkie per bebè

Il Baby Monitor Classic di casa Chicco assomiglia, in tutto e per tutto, a un classico Walkie Talkie: squadrato, solido, compatto e robusto, dà immediatamente una bellissima sensazione di sicurezza già all’apparenza. Completo di due unità, una per il genitore, l’altra per il bambino, è colorato di un bel bianco con il marchio Chicco bene in vista a dare un tocco di colore in più.

L’unità genitore ha un’ottima banda a LED che si illumina a seconda dell’intensità dell’audio captato dall’unità bambino.

Portata e sicurezza

La problematica principale dei baby monitor è la loro portata: nel caso in cui si abbia una casa molto spaziosa, magari divisa su più piani, riuscirà il prodotto a essere efficiente? Il Chicco Baby Monitor Classic ha una buona portata di copertura pari a 150 metri. Ovviamente gli ostacoli e i muri riducono certamente questo valore, che comunque assicura un’ottima copertura.

Il baby monitor, oltre a essere realizzato in plastiche apposite per non risultare tossiche, è conforme alla direttiva europea 1999/5CE e in quanto prodotto di classe 1, può essere utilizzato in tutta Europa.

Ottima portata e molto sensibile!

Nonostante la portata e le componenti del Chicco Baby Monitor Classic siano ottime, talvolta le interferenze si fanno sentire, purtroppo dipendono da molti apparecchi presenti in ogni casa, comunque non è un problema grave!
In ogni caso, l’audio si attiva al minimo rumore, risultando estremamente comodo e sicuro per la tutela del proprio piccolo: la carica dell’unità genitore è ottima e consente di coprire molti giorni, concedendo una notevole libertà di movimento e un’ulteriore garanzia.

L’audio, inoltre, si attiva in maniera graduale, in modo da non spaventare il genitore durante il sonno o durante un po’ di relax quotidiano. L’unità bambino ha due modalità di trasmissione, una continua e una si attiverà soltanto in presenza di rumori.

Scheda Tecnica

  • Inclusi due adattatori di rete e 3 pile ricaricabili Ni-MH tipo AAA per l’unità genitore.
  • Frequenza di trasmissione canale 1: 40.695 MHz; canale 2: 40.665 MHz.
  • Portata di funzionamento: circa 150 metri (in condizioni ottimali in campo aperto senza ostacoli).

Conclusioni

Il Chicco Baby Monitor Classic è un prodotto di fascia medio-bassa che non lascerà delusi i clienti che lo acquisteranno: sfruttando, soprattutto, le ghiotte offerte online, diventa impossibile da lasciarsi sfuggire, magari anche come baby monitor di riserva.

L’audio è ottimo, l’unità genitore si attiva in presenza di qualsiasi suono con un intensità graduale per non far spaventare.

Pro Contro
  • > Economico
  • > Facile da usare
  • > Buon audio
  • > Qualche interferenza

Galleria fotografica

E tu, cosa ne pensi?

© 2017 Migliori Baby Monitor