Molti genitori sono alla ricerca di baby monitor a batteria che abbiano una buona autonomia. Gli apparecchi utili per monitorare il sonno (e non solo) del bambino sono generalmente caratterizzati dalla presenza di un cavo elettrico che funge da alimentatore per l’unità posta nella camera da sottoporre a supervisione e controllo. Ma, quali sono effettivamente i migliori Baby monitor a batteria da acquistare? Scopriamoli in questa guida dedicata.

Baby monitor a batteria: cosa sono?

Questo genere di baby monitor consente di sentire in presa diretta cosa accade nella camera dove si trova il bambino, come una specie di walkie talkie o radiolina, ovvero un prodotto che trasmette tutti i suoni che il piccolo emette.

Esistono due principali tipi di alimentazione:

  • quella interna ricaricabile (di tipo NiMH o al litio),
  • quella a pile o stilo, in numero variabile.

I modelli con batteria ricaricabile tramite corrente elettrica possono garantire una longevità maggiore e performance più elevate rispetto a quelli con pile sostituibili.

Diverso è il discorso per l’unità destinata alla ricezione dei messaggi dotata, invece, di batterie ricaricabili e, generalmente, ciò che viene lamentato è che essa tenda a scaricarsi fin troppo rapidamente ed – in molti casi – la batteria arriva, addirittura, a “bruciarsi” rendendo necessaria la sua sostituzione.

Baby monitor a batteria: i migliori modelli in commercio

Tra i baby monitor a batteria elenchiamo di seguito una selezione relativa ai migliori in commercio:

Victure Baby Monitor

Con una spesa di circa 70 euro, questo prodotto garantisce prestazioni elevate. Completo e soddisfacente, prevede un’installazione semplice ed è dotato di una batteria ad alta capacità da 930 mAh. E’ dotato di audio bidirezionale ed ampio LCD da 3.2″.

 

Philips Avent salute e controllo

Sicuramente tra i migliori in circolazione per la sua praticità, pecca solo perché non ha il supporto video integrato.

Dotato, però, della modalità ECO Smart, riesce a ridurre al minimo indispensabile il consumo di batteria. In pratica, più si è vicini al proprio bambino, minore sarà la potenza necessaria per collegarsi senza alcuna interferenza e, quindi, risparmiare più batteria.

L’autonomia è di massimo 24 ore in modalità cordless e, prima di spegnersi, questo baby monitor segnala – sull’unità genitore – la rimanente breve durata della batteria, permettendo di porlo in ricarica al momento giusto.

Philips Avent Salute e Controllo SCD501/00 Baby Monitor con Tecnologia DECT Elimina Interferenze Audio, Portata 300 m, Luce Notturna Rilassante

Availand Follow Baby

Tra i più venduti baby monitor in circolazione, Availand Follow Baby vanta due sistemi di alimentazione: il cavo può essere collegato alla corrente oppure si può sfruttare la buona autonomia della batteria a litio, della durata di 7 ore.

Availand Follow Baby - Baby monitor con telecamera motorizzata: segue automaticamente i movimenti del bebè

Chicco 00002567100000 Top Digital Video Baby Monitor

Tra i baby monitor a batteria più venduti, Chicco 00002567100000 Top Digital Video Baby Monitor vanta tecnologia digitale a 2 vie di comunicazione: zero interferenze e attivazione vocale, per avvisare il genitore in caso di rumori nella stanza del bambino e possibilità di impostare fino a 5 allarmi.

Grazie all’ampio display (3 pollici) touch screen è possibile accedere all’interno del menù ed entrambe le unità (genitore e bambino) possono funzionare a batteria o tramite adattatore di rete. Funziona fino a circa 150 metri di distanza.

Chicco Top Digital Video Baby Monitor, 0m+



Hai delle domanda o vuoi lasciare un tuo parere?